Due modi per cucinare il Fagiolo Stringa

Il fagiolo Metro o Stringa è un mangiatutto lungo, di colore verde scuro, diffuso e apprezzato in Toscana dove viene consumato spesso cucinato in un sugo di pomodoro fresco. Anche in Asia, luogo d'origine di questo fagiolo, è presente in svariate ricette. Vediamo come prepararlo nella versione in umido toscana e in un curry che arriva dallo Sri Lanka.

È importante raccogliere le stringhe prima che il baccello si ingrossi troppo, quando il colore è verde scuro, la punta tende ancora al viola e spezzandolo non si trovano fili. La lunghezza ideale per la raccolta è tra i 20 e i 30 cm, dopodiché soprattutto a fine estate il fagiolo tende a seccare e a diventare filamentoso.

Si puliscono i baccelli rimuovendo solo una piccola parte apicale, si lavano e sono pronti per essere cucinati.

STRINGHE IN UMIDO, RICETTA TOSCANA

Ingredienti:

1 mazzo di stringhe fresche

1 spicchio d'aglio tagliato a fettine

3 o 4 pomodori maturi tagliati a pezzi

olio extravergine d'oliva

sale e pepe

(1 carota facoltativa)

Per prima cosa prepariamo velocemente un sughetto, rosolando l'aglio nell'olio e aggiungendovi i pomodori tagliati grossolanamente, condiamo con sale e pepe e lasciamo prendere il bollore in un tegame coperto. A questo punto aggiungiamo le stringhe, altro sale se necessario e portiamo la fiamma al minimo, copriamo la pentola e lasciamo cuocere rimestando di tanto in tanto per 30/40 minuti.

Controlliamo spesso che ci sia abbastanza liquido e aggiungiamo acqua se necessario. 

Se ci piace aggiungiamo una carota tagliata a rondelle insieme ai fagioli. 

Questo può diventare un piatto unico aggiungendo uno spezzatino di manzo o di maiale, in questo caso facciamo per prima cosa rosolare la carne con dell'aglio in camicia, aggiungiamo poi i pomodori e seguiamo la ricetta come riportato sopra.

 

CURRY DI FAGIOLO SERPENTE

Ingredienti:

1 mazzo di stringhe fresche

1 cipollotto o scalogno finemente tritato

1 spicchio d'aglio schiacciato

1 cucchiaino di peperoncino in polvere (facoltativo)

1 cucchiaino e mezzo di miscela di spezie contenente: mezzo cucchiaino di curcuma, qualche semino di cumino macinato, qualche semino di finocchio, pepe nero macinato,  semi di coriandolo in polvere, la punta di un chiodo di garofano tritata, un pizzico di cardamomo tritato. In alternativa è possibile utilizzare una miscela di spezie di nostro gradimento.

1 lattina di latte di cocco

1 cucchiaio di olio di arachidi

sale qb

In una padella capiente scaldiamo l'olio e facciamoci rosolare brevemente la miscela di spezie, lo scalogno, il peperoncino, l'aglio schiacciato e sbucciato. Aggiungiamo poi un bicchiere di acqua calda, i fagioli e il sale. Copriamo e lasciamo stufare per almeno 20 minuti controllando che l'acqua non si esaurisca troppo velocemente. A questo punto scopriamo la padella e, se ne è rimasta, facciamo asciugare l'acqua, poi versiamo il latte di cocco e a fuoco dolce facciamo riprendere il bollore, ora il nostro curry di fagioli serpente è pronto! Si accompagna benissimo al riso ed è un ottimo piatto unico vegano.

 

Zurück zum Blog

Hinterlasse einen Kommentar

Bitte beachte, dass Kommentare vor der Veröffentlichung freigegeben werden müssen.