Coltivare le cipolle dal seme

Quando

La semina delle cipolle bianche o rosse può avvenire in due momenti: da febbraio ad aprile o alla fine dell'estate, fino a settembre inoltrato, le gialle invece si seminano solamente in primavera.

Se vogliamo coltivare cipolline da conservare sott'aceto è possibile seminare a partire da febbraio fino a tutta l'estate.

Come

I semini di cipolla hanno bisogno di un suolo ben lavorato ed aerato, devono essere disposti sotto a un leggerissimo strato di terra (max 1 cm) che deve poi essere compressa. Se optiamo per la coltivazione in vaso può essere una buona idea miscelare al terreno scelto una dose di argilla espansa in quanto la cipolla ama terreni ben drenati.

La concimazione deve essere moderata, la cipolla cresce bene in terreni non eccessivamente "ricchi". Se il terreno dove andremo a seminare è particolarmente impoverito possiamo effettuare una leggera concimazione minerale pre-semina.

Sia che si decida di crescere le nostre cipolle in piena terra o nei vasi può essere vantaggioso germinare i semi in un ambiente riparato e piantare poi i semi germogliati nella terra distanziandoli di circa 20-25 cm l'uno dall'altro così da avere un impianto regolare ed evitare di dover diradare dopo la semina. In alternativa è possibile seminare le cipolle in dei vassoi da semina e mettere le piantine a dimora quando vedremo quattro o cinque foglie. Possiamo realizzare dei semplici semenzai in casa con materiali di recupero, ad esempio i cartoni delle uova. La distanza tra le piantine sarà maggiore o minore in virtù del tipo di cipolla che decideremo di coltivare e dell'uso che ne vorremo fare: per le cipolline da conserva o i cipollotti da consumare freschi una distanza di 10-15 cm sarà sufficiente. Le piantine realizzate in semenzaio si interrano coprendole fino a due cm sopra l'attacco delle radici.

Dobbiamo ricordare che la cipolla ama il sole e il peggior nemico di quest' ortaggio è sicuramente l'umidità. Scegliamo perciò un terreno senza ristagni e ben esposto. Dopo la germinazione irrighiamo con moderazione e a bulbo formato sospendiamo.

Raccolta e conservazione

La regola generale per la raccolta delle cipolle è che si effettua quando le foglie seccano, tuttavia per il consumo fresco la raccolta può avvenire prima, a primavera/inizio estate o da luglio fino alla fine di agosto per le cipolle da conservare. In quest'ultimo caso le cipolle dovranno dopo la raccolta essere lasciate ad asciugare in un luogo protetto se la stagione è piovosa o appese al sole per alcune settimane, sino a che le foglie non siano completamente essiccate, a questo punto sarà anche possibile formare delle trecce. Si potranno poi conservare in un luogo buio, asciutto e fresco, evitando di sovrapporle.

Altri consigli

Secondo tradizione la cipolla si semina con la luna calante.

Generalmente possiamo aspettarci di vedere i bellissimi fiori della cipolla dopo due anni dalla semina, a volte però delle condizioni metereologiche anomale potrebbero stimolare la cipolla a fiorire precocemente, in questo caso dobbiamo procedere alla raccolta dei bulbi immediatamente anche se non hanno raggiunto le dimensioni desiderate o non raccoglieremo niente.

Se seminiamo in orto o ricicliamo la terra dei nostri vasi facciamo attenzione a non piantare le cipolle dove siano prima cresciute altre cipolle o aglio, porro, patata e cavoli. Va d'accordo invece con solanacee, insalate, carote, camomilla e santoreggia.

 

 

 

 

 

Zurück zum Blog

Hinterlasse einen Kommentar

Bitte beachte, dass Kommentare vor der Veröffentlichung freigegeben werden müssen.